Una semplice domanda con tanto effetto: "Come stai?"

Spesso sentiamo questa domanda, ma altrettanto spesso non diciamo la verità. “Bene, dai”, “Si tira avanti”, “Non c’è male” sono le classiche risposte. Non ci apriamo con le persone che incontriamo per strada, andiamo tutti di fretta, nessuno si prende il tempo di ascoltare veramente come stai. Tranne la doula. Lei è lì per prestarti un orecchio aperto, ti ascolta senza pregiudizio, senza giudicarti e senza farsi una propria opinione. Ti ascolta e basta. E si interessa DAVVERO come stai. Perché, diciamoci la verità, chi si interessa davvero come stai, soprattutto in gravidanza? La maggior parte dei professionisti si interessano dello stato di salute della donna e del nascituro, non dello stato emotivo di chi porta la vita in grembo. E va bene così, perché questo è il compito degli operatori sanitari, devono accertarsi che tutto vada bene. Fisicamente. Ma è importante sapere che alla tua doula puoi confidare quello che ti passa per la mente, le preoccupazioni che ti affliggono, gli ostacoli che dovrai superare ma che al momento ti sembrano insormontabili. E soprattutto che puoi dirle come stai veramente. Lei ti capisce, ti ascolta, ti dà consolazione in un momento in cui ti senti triste, non capita, non accolta. L’accoglienza è la parola d’ordine per ogni doula. Sentirsi accolti è il portone che porta al cuore. Solo se ti senti accolta puoi veramente aprirti. E la doula vuole questo per te. Farti stare bene. In armonia con te stessa, con il bambino nella tua pancia, con il mondo che ti circonda. Perché si sa: Se sta bene la mamma, sta bene il bambino. E di conseguenza tutta la famiglia. Come stai oggi?


Wer ist Doula Sarah?
Beiträge demnächst verfügbar
Bleibe dran ...
Weitere Beiträge
Tags
Noch keine Tags.